domenica 30 dicembre 2012

10 mesi dopo

10 mesi. Un tempo ingiustificabile... o forse si. 
Gravidanza/ristrutturazione di una casa/ neonato ti prendono via i giorni come fossero caramelle.
Sono malaticcia come molte volte mi è successo di rendervelo noto negli anni in cui la mia vita è sul web, purtroppo è un mese che non faccio un video su youtube ma Lorenzo richiede molto tempo e ancora non mi sono stabilizzata del tutto nella nuova casa, c'è sempre qualcosa da definire anche se ormai vivo li da quando ho fatto l'ultimo video.
Ero sdraiata a letto con Lorenzo che dormiva, ma io non riuscivo a prendere sonno, stavo facendo quei classici viaggi mentali in cui tutto fai tranne che riuscire ad addormentarti, ho cominciato a pensare a cosa potessi fare per rendere la mia casa più calda dato che ancora mi sembra di vivere in un posto dove sono ospite, non la sento ancora mia e sono arrivata al motivo: le foto. In casa mia c'è solo una foto, quella mia e di Morris che feci vedere anche nel video e credo che solo quella foto di noi abbiamo stampata su carta (perchè me la regalarono dato che era ad una festa di compleanno) Da li iniziò un percorso tempestato da flash e illuminazioni varie. Io sono pigra e sicuramente il mio caso non tocca la maggior parte di voi, ma io scatto e poi non stampo. Rimane tutto li, salvato nella cartella generale "foto" e poi nelle relative sotto cartelle "pasqua 2011" "estate 2012" "gita per i pascoli" ogni tanto compare una cartella "foto da stampare" che poi rimangono li per altri decenni. Dovesse succedere qualcosa al mio Hard Disk sarei morta, o meglio i miei ricordi più preziosi svanirebbero in uno schermo nero di un pc che, un giorno così perchè non sapendo che fare, non si vuole accendere più. Allora lo porti in assistenza speranzosa "signorina è la scheda madre" "va bene ripariamolo" "le conviene comprarsi un pc nuovo anzichè ripararlo, con quello che costano oggi" "si ma io li ho tutte le foto" "ah ok allora per un back up completo signorina sono 90euro" e mandi giu il rospo amaro, maledicendoti perchè con 90 euro avrei stampato pure il mondo a grandezza naturale.
Ma il fulcro del mio ragionamento arriva ora. Quanto erano belle le vecchie macchinette fotografiche? Ecco ora non voglio sprofondare nel solito baratro della tristezza e malinconia pretendendo che il vintage torni di moda, ma io le foto di quando ero piccola le ho tutte in un baule di legno, belle stampate e conservate con la data scritta dietro a penna. 
Pretendiamo la perfezione nella foto che andiamo a scattare perchè abbiamo la possibilità di visionare al dettaglio la foto appena fatta e centinaia di filtri e tipi di flash da provare per far si che la foto sia un capolavoro da mostrare agli amici (ma che poi non stampiamo). Morris tempo fa mi ha regalato una fotocamera nuova e nonostante sia mediamente capace, non ci capisco una mazza di questa macchinetta. C'è l'otturatore super bionico, lo scatto che scatta solo quando il soggetto ride, lo scatto che scatta solo quando il soggetto ha gli occhi aperti, quello che fa doppio flash, triplo flash, il sensore di movimento, lo zoom ottico, il tasto super soft, l'effetto pelle di porcellana, flash allo xeno, batterie al titanio, zoom intelligente, 13 mila mega pixel, stabilizzatori, mirini, otturatori, centratura automatica, autofocus, obiettivo gradangolare, super macro, mi fermo o potrei morire di infarto, eppure parlo di una compatta mica di una Canon con il super obiettivo grosso quanto una tazza da latte. L'unica cosa intelligente è il flash anti occhi rossi o il programmino che ripara il danno dove chi ha gli occhi chiari invece di trovarsi due lucernai rossi al posto delle pupille si ritrova con gli occhi neri perchè l'opzione ti piazza due bulbi neri e uno sguardo sforviante, ma almeno da lontano non sembri aver partecipato a qualche setta satanica. La cosa che odio di più però, è l'effetto notte. Questi flash super potenti ti stupiscono tanto ma ti deludono alquanto quando vuoi fare una foto di notte. Fai la foto, la vedi... il buio! A volte fai la foto agli acari perchè compaiono cerchi bianchi e pensi di mandare la foto a Voyager chiedendo se hai fotografato polvere o navicelle extraterresti. Allora metti sto benedetto flash notte, facile no? Si... peccato che devi pagare sei persone per tenere ferma la tua mano con cui stai scattando, trattenere il respiro per 3 minuti, chiedere ai soggetti fotografati di mantenere la posa e il sorriso sempre per 3 minuti e pregare che non ti scappi un respiro di troppo, che tiri una leggera brezza o che un vecchietto passando con la carrozzina elettronica non faccia troppo spostamento d'aria perchè muovendo la fotocamera anche dopo aver scattato (l'elaborazione è lunga ed estenuante) manderebbe in fratumi il sogno di foto perfetta. Allora tu sei li che non ce la fai quasi più a trattenere il respiro, con la scritta davanti ELABORAZIONE IN CORSO, i soggetti fotografati che cominciano a sudare con crampi alle mandibole e tu ancora li ferma immobile da quando hai scattato in attesa di vedere la foto, perchè non ti puoi muovere altrimenti il risultato sarebbe una cozzaglia di strisciate luminescenti e due fantasmini in penombra che sembrano i tuoi amici in posa da 3 minuti. Compare la foto e nonostante l'impegno di mezza città che ha trattenuto il respiro per te, ti compare quella cozzaglia di non si sa cosa cavolo ho fatto per meritarmi una sofferenza tale. Io non sono mai riuscita a fare una foto con l'effetto notte. Ho provato col treppiede pigiando e togliendo subito la mano dal pulsante così non possa provocare vibrazioni, NIENTE, ho messo la macchinetta in punti più critici e pericolanti, niente! Allora mi sono arresa, tutte le mie foto di notte sono sparaflashate sui soggetti e mai sullo sfondo oppure sono tutte arancioni e mosse senza sflash.
Ma perchè prima le foto venivano sempre bene? Prima il massimo della tecnologia era il rullino che dopo aver scattato una foto passava alla foto successiva ed era già pronta per scattare di nuovo senza dover girare la rotellina, ora manca un pulsante che faccia uscire una mano che imita l'uccellino per catturare l'attenzione dei bambini e far venire bene la foto. Ora mi accorgo che quando fotografo mio figlio uso quasi sempre il cellulare per praticità e non avendo un limite di foto comincio a scattare sperando di beccare il momento esatto in cui fa una bella espressione e che venga bene ovvio. Spesso ci perdo veri e propri minuti interi, magari mi ritrovo ad aver scattato 100 foto che poi rivedo tutte insieme e poi le seleziono, ma di quel momento con mio figlio cosa c'è? Lui, un cellulare che scatta a mazzetta e me, non sono stata attenta a quel sorriso che poteva fare perchè ero intenta a fotografarlo a tutti i costi! Prima si faceva una foto, si pregava il Signore con il segno della croce che venisse bene e amen, si riposava la macchinetta tornando a goderci il resto di ciò che rimaneva oltre il momento immortalato con un solo click, finito il rullino si portava a stampare e avevi il cartaceo. Di 32 foto, che complessivamente erano state scattate in tempi bimestrali, venivano quasi tutte bene ed erano simpatiche anche quelle in cui veniamo con gli occhi chiusi o con un'occhio semiaperto o con la bocca a ciavatta anche se li per li malediciamo il tempismo e doneremo un rene per poter tornare indietro e rifare per bene una foto.
Non odio la tecnologia, la ringrazio quasi tutti i giorni, ma è bello tornare ad apprezzare un pochino quello che ha fatto parte della mia infanzia, quando mio padre ogni tanto mi regalava un rullino e mi diceva "tieni, è un rullino da ben 26 foto, fanne ciò che vuoi, poi quando hai finito papà te le stampa" e quel rullino mi durava una vita perchè volevo immortalare solo le cose più belle e avevo solo 26 cose da poter fermare su un pezzo di carta lucida senza aver nemmeno la fretta di finire il rullino per portarlo a stampare e vedere come erano venute. 
Oggi ho avuto questa irrefrenabile voglia di scrivere su questo blog dopo 10 mesi di assenza, a momenti nemmeno ricordavo la password (panico), ora sicuramente passerò questo breve lasso di tempo che mi separa al risveglio del principino per leggere gli ultimi post che scrissi quando ancora non sapevo di avere lui dentro me. 
Con l'occasione vi auguro un felicissimo buon fine anno, io quasi sicuramente lo passerò a casa dato che sono malaticcia. Mi dispiace per i video, presto tornerò promesso!
Un bacione, vi penso sempre!

12 commenti:

  1. Mi hai strappato un sorriso con questo post, grazie :)

    RispondiElimina
  2. Ciao crì..... sono più piccola di te e non ho avuto mai una macchina fotografica mia.. con il rullino intendo! Mia nonna tirava fori la sua all'improvviso... e mi scattava le foto più improbabili.. le più belle del mondo... :)Anche io sono come te.. migliaia di foto sul pc.. e solo una decina stampate.... per sfortuna l'incubo che hai detto, quello che il pc va in sciopero, mi è successo.. e il mondo è crollato... e quei 90€ sono usciti da dentro il cuore.... mi sono maledetta mille e duecento volte.. Ma nonostante sia successo la mia pigrizia ha sempre la meglio!! ancora io e il fotografo per stamparle non ci vediamo mai..:) vabbè... Grazie mille per gli Auguri... Ricambio con il cuore! Torna presto con i tuoi video..Ci manchi! Un bacione al piccolo bufalino e un abbraccio a te, Ilè.

    RispondiElimina
  3. quanto sei tenera...ti vogliamo bene!

    RispondiElimina
  4. Che bel post Cri, hai proprio reso l'idea sai!! Semrava una pagina di un libro che mi ha lasciata col fiato sospeso perchè non sapevo dove volevi andare a parare!!! Bello!!1 Buon anno a voi!!!

    RispondiElimina
  5. simpaticamente nostalgica..
    buon anno!

    RispondiElimina
  6. Prima avevamo il tempo di apprezzare la vita con tutte le sue sfumature e non avevamo la testa nè la casa piena di oggetti. Mia figlia sbatteva un vecchio cucchiaio di legno su un coperchio e vedevo i suoi occhi brillare di felicità mentre rideva contenta...L'altro giorno ho fatto pulizia nella casa e ho donato tutto in beneficenza, non che sia ricca ma sono straconvinta del fatto che più cose si hanno e meno riusciamo a goderci gli affetti e le cose che contano davvero nella vita...per natale ho ricevuto da mio marito un orsetto con i cioccolatini che desideravo tanto e a lui ho donato una felpa di pile da indossare sotto la divisa del lavoro, è stato un natale magico pieno di sorrisi, di coccole e di carezze come non mai...abbiamo regalato a nostra figlia Maria le pentoline di plastica per giocare e abbiamo assaggiato i cibi di carta colorata..mai gustato cibi così deliziosi...la felicità spesso fa rima con semplicità...

    Una nostalgica professoressa di filosofia imbattutasi per caso nel diario virtuale di una ragazza saggia e semplice..signorina sta andando per la strada giusta glielo prometto..

    RispondiElimina
  7. Ciao Cri che belle parole che hai scritto..credo che ora tu stia passando uno dei momenti più belli e che rimane impresso fortemente prima nel cuore e poi nei ricordi: tuo figlio. Ti ho scoperta per caso su yuotube e mi sono iscritta al tuo canale. E' bastato pochissimo e mi ha strappato tantissimi sorrisi, sei fortissima, solare, simpatica, in te mi rivedo un pò, i tuoi vlog quando eri incinta poi mi hanno fatto morire dalle risate, vederti vivere con quel trasporto, gioia, serenità e semplicità la gravidanza è stato molto bello. Auguro a te il tuo compagno e il tuo dolce principino un nuovo anno ricco di gioia e felicità auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  8. Mi piaci Cri,belle parole,davvero toccanti e commoventi...Se i libri fossero scritti con questo trasporto non smetterei di leggere!Baci e tantissimi auguri di un felice e sereno inizio anno per tutti i tuoi familiari (eh eh,non scordiamoci mamma e papà in tutto questo!)

    RispondiElimina
  9. Sono d'accordo con te, sono piccolina ho 17 anni ma ho vissuto la mia infanzia con i rullini e sinceramente era diverso il modo di vivere una foto.
    Buon anno e un bacione a Lorenzo!!

    RispondiElimina
  10. adoro quando scrivi, non smetterei mai di leggerti... con questo post mi hai fatto ridere e commuovere, facendo anche riflettere sulle questioni della vita, che sembrano stupide, ma che in realtà non lo sono.

    RispondiElimina
  11. Ti seguo sempre su you tube,sei troppo simpatica,e Lorenzo è stupendo :) Continua a scrivere mi raccomando :)

    RispondiElimina